Le donne dell'Assemblea Costituente - Teresa Mattei

La cosa più importante della nostra vita è aver scelto la nostra parte. Teresa Mattei

Teresa Mattei nasce a Genova il 1° febbraio 1921. Cresciuta in una famiglia antifascista, nel 1938 è espulsa da tutte le scuole del Regno per aver rifiutato di assistere alle lezioni in difesa della razza; nel 1943 aderisce al PCI e diventa staffetta partigiana con lo pseudonimo “Chicchi”.

Il 10 giugno 1940, in occasione della dichiarazione di guerra, è l’organizzatrice della prima manifestazione in Italia contro il conflitto in Piazza San Marco a Firenze. Nel 1944 si laurea in Filosofia presso l'Università di Firenze; nel febbraio dello stesso anno il fratello Gianfranco, dopo la cattura per una delazione, si toglie la vita nella cella della prigione di Via Tasso a Roma impiccandosi con la cintura dei pantaloni per non cedere alle torture inflittegli e rivelare così i nomi dei compagni. Catturata a Perugia dove subisce la violenza dai soldati tedeschi è poi destinata alla fucilazione: sarà salvata in extremis da un gerarca fascista secondo il quale “Una così brava ragazza non può essere una partigiana”. La sua vita nella Resistenza ispirerà l’episodio fiorentino del film Paisà di Roberto Rossellini.

In quegli anni conosce Bruno Sanguinetti, comandante della divisione giovanile del Partito Comunista clandestino, il Fronte della gioventù, nonché suo futuro marito. Vicino ai Gap, i Gruppi di Azione Patriottica, Teresa aiuterà il compagno a individuare Giovanni Gentile, filosofo vicino alle posizioni del partito fascista nonché suo stesso professore, il quale verrà poi ucciso.

Terminata la guerra è eletta all’Assemblea Costituente con il PCI: con i suoi 25 anni è la più giovane deputata dell’Aula. Tra i suoi contributi l’introduzione della mimosa come simbolo dell’8 marzo e la firma dell’articolo 3 della Costituzione. Rimasta incinta fuori dal matrimonio, vuole diventare una rappresentante delle ragazze madri: si scontra invece con Togliatti il quale vuole obbligarla ad abortire. Lo scontro con “il Migliore” si inasprisce ancora di più quando, al momento del voto all’articolo 7 sul concordato tra Stato e Chiesa, Teresa è obbligata a votare con voto palese: la tensione è alta e la Mattei diventa ben presto Teresa “l’anarchica”. La rottura sarà definitiva quando criticherà apertamente anche la linea politica di Stalin: nel 1955 è quindi espulsa dal PCI.

La sua attività politica si interrompe, ma non il suo impegno civile. Appassionata di cinema, nel 1966 divenne presidente della Cooperativa Monte Olimpino a Como, che con Bruno Munari e Marcello Piccardo realizzava e produceva film fatti dai bambini delle scuole. Con la Lega per i diritti dei bambini alla comunicazione, fondata nel 1986 a Ponsacco (PI) promuove in tutto il mondo grandi campagne in favore dei bambini e di una cultura della pace che nasca dall’infanzia. Nel 1992, anno dell’assedio di Sarajevo, organizza una raccolta firme per il conferimento del Premio Nobel per la Pace ai bambini della città. Nel 1996 organizza un’altra raccolta firme, “L’obbedienza non è più una virtù”, con lo scopo di chiedere al Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro un nuovo processo al criminale nazista Erich Priebke, responsabile della strage alle Fosse Ardeatine e di altri omicidi contro partigiani nel carcere di via Tasso a Roma. Nel 2004, insieme al figlio Rocco, partecipa con i ragazzi delle scuole della Provincia di Pisa al Pellegrinaggio dell'Associazione Nazionale Ex Deportati ai Campi di sterminio in Germania e pronuncia un importante discorso a più di 200.000 ragazzi di tutta Europa a Mauthausen: E qui l'urlo silenzioso di tutti i morti che sono stati determinati dal fascismo, dalla guerra, dalle ingiustizie, possono essere il nostro urlo, un urlo di pace ma anche di costruzione di una società nuova. Non possiamo vivere in una società vecchia con delle basi vecchie. E le basi nuove, Ragazzi, siete voi!

Muore nel 2013 a Usigliano a 92 anni: al momento del decesso era l’ultima donna vivente tra quelle che erano state elette all’Assemblea Costituente.

Sala Stampa

22/02/2018

In occasione del 70° Anniversario della...

07/02/2018

In occasione del 70° Anniversario della Carta...

19/01/2018

In occasione del 70° Anniversario della...

Per le Scuole

Sei un docente di scuola primaria o secondaria? Scrivici per ricevere tutte le informazioni sulla mostra della tua città!